Breaking News

Amabili resti di Peter Jackson



Sono tutti riciclati gli amabili resti del Peter Jackson che conosciamo. Diciamo che resta solo quel suo oscillare tra un mondo e un altro. Sparisce quasi del tutto lo humor spazzato via da un mare di miele e banalità che disturberebbe anche il più romantico dei teenager. Una mossa troppo furba, il classico passo più lungo della gamba. Una vera e propria sottovalutazione del pubblico e delle sue esigenze o il primo tentativo di inculcargli quello che il mercato richiede (da sempre) senza tener conto delle sue reali esigenze? Dove casca casca male, Amabili resti (The Lovely bones) rappresenta il primo passo falso di Peter Jackson, il primo tentativo riuscito di tradire e coglionare non solo i suoi fans ma anche l'intelligenza del pubblico che è vero che si accontenta spesso di poco ma di un poco genuino e non architettato escusivamente per scopi economici. Unico aspetto positivo della pellicola sono le convincenti interpretazioni degli attori in particolare Saoirse Ronan, la ragazzina uccisa, e Stanley Tucci in quelli dello psicopatico della porta accanto. Ma questo lo hanno detto già in moltissimi per cui...

3 commenti

Anonimo ha detto...

sospettavo fosse una fregatura....

alice

Zonekiller ha detto...

peccato...Jackson è un mio mito giovanile che non seguo più da tempo (il fantasy non mi piace proprio...le favole ancora meno)...il suo King Kong merita?

Roberto Fusco Junior ha detto...

Alice, e purtroppo lo è.
Zonekiller, il suo King Kong ha dei momenti bellissimi, da vedere assolutamente.