Breaking News

La situazione del cinema non è buona

Anche nel meraviglioso mondo del cinema ci sono degli aspetti che di meraviglioso hanno ben poco. A cominciare dal fatto che i film distribuiti meglio sono in fin dei conti quelli peggiori mentre quelli che meriterebbero una diffusione maggiore trovano spazi a dir poco ridicoli. Chi ha deciso tutto questo? Il pubblico è responsabile di questo sfacelo visto che premia porcherie come i film dei Vanzina o è la prima vittima che non potendo vedere altro si accontenta di quello che la distribuzione gli passa? La distribuzione sceglie per noi che siamo il pubblico. Sceglie di cambiare i titoli originali, sceglie cosa farci vedere e per quanto tempo, insomma la distribuzione fa un po’ come cazzo gli pare nei suoi interessi costringendo molti cinefili a intraprendere dei veri e propri viaggi in automobile o a scaricare pellicole altrimenti irraggiungibili . E gli esercenti? Quelle persone che lavorano nelle sale cinematografiche come si comportano di fronte al mercato dei film? Quanto possono decidere se proiettare quel film d’essai piuttosto che quello commerciale? Quanta complicità c’è tra i distributori e gli esercenti? Per noi la domanda è scontata quanto la risposta.
Se la cosa manda in bestia anche te collegati al blog:

11 commenti

Weltall ha detto...

La complicità tra distributori ed esercenti è palese: entrambi puntano al soldo facile piuttosto che alla verietà e alla qualità delle pellicole presentate. Ecco perchè se ci sono cinque sale e quattro film nuovi da presentare, basta che uno di questi sia un film dei Vanzina o un super-blockbuster americano che si presenti la seguente situazione: minimo tre sale per il film Vanzina/blockbuster e gli altri a dividersi le sale rimanenti con il rischio che una o due pellicole non vengano neanche proiettate.
Questa è la situazione che non da certo segni di cambiamento...per non parlare poi delle terribili storpiature dei titoli...

Para ha detto...

Grazie Roberto!
Il discorso è anche quello di far capire che certi film non è che vadano distribuiti come un blockbuster, ma che vadano distribuiti in modo da dare a tutti la possibilità di vederli senza fare 100 km. Ci vuole una distribuzione intelligente, non una distribuzione furba.
Bisogna che le cose cambino! :)
Saluti e grazie!
Para

chimy ha detto...

Grande Rob... siamo sempre di più...

Un saluto

Deneil ha detto...

il fatto è che i multisala sono OBBLIGATI dai distributori della pellicola di vanzina a mettere il film in almeno due sale se vogliono avere la pellicola.funziona così.non è che il multisala prende e decide di metterlo in tre sale per sfizio.è ovvio che il multisala poi accetti per avere la pellicola milionaria, sicuro anche di riempire la seconda pellicola..siam in italia.io non mi stupisco neanche più....

Mario Scafidi ha detto...

ci sono anche io

Roberto Fusco Junior ha detto...

Weltall, c'è da dire anche che praticamente ogni mese esce un blockbuster.
Para, certo il discorso è anche l'aumento delle copie dei film meno commerciali per evitarci di fare decine e decine di chilometri ogni santa volta!
Chimy, e ne saremo ancora di più domani!
Deneil, saranno anche obbligati come dici tu, certo è che non si lamentano minimamente.
Mario, vai alla grande!

Luciano ha detto...

Il gruppo dei cinefili in "battaglia" sta crescendo sempre di più. ^_-

Lilith ha detto...

vedo che la cosa si dioffonde... penserò anche io a un posticino.

claudio ha detto...

bene bene, tutti pronti per la guerra!!!

un saluto
claudio

Roberto Fusco Junior ha detto...

Luciano, e già. Siamo sempre di più! Sono contento.
Lilith, scrivi anche tu il post, più ne siamo meglio è.
Claudio, già indosso la mimetica!

Lilith ha detto...

Fatto! :) E ci sono altre novità dalle mie parti.