Breaking News

Hitchcock spiega Psycho

In Psycho del soggetto mi importa poco, dei personaggi anche; quello che mi importa è che il montaggio dei pezzi del film, la fotografia, la colonna sonora e tutto ciò che è puramente tecnico possano far urlare il pubblico. Credo sia una grande soddisfazione per noi utilizzre l'arte cinematografica per creare un'emozione di massa. E con Psycho ci siamo riusciti. Non è un messaggio che ha incuriosito il pubblico. Non è una grande interpretazione che lo ha sconvolto. non è un romanzo molto apprezzato che lo ha avvinto. Quello che ha commosso il pubblico è stato il film puro[...] Non ho iniziato a farlo con l'idea di girare un film importante. Ho ppensato che potevo divertirmi facendo un'esperienza. Il film è costato solo ottocentomila dollari ed ecco dove stava l'esperienza: «Posso fare un film a lungometraggio nelle stesse condizioni di un film per la televisione?». Mi sono servito di una équipe televisiva per girare molto rapidamente. Ho soltanto rallentato il ritmo delle riprese quando ho girato la scena dell'omicido sotto la doccia, la scena della pulizia e un'altra o due che segnavano lo scorrere del tempo. Tutto il resto è stato girato come se fosse stato per la televisione. *

* tratto da François Truffaut, Il cinema secondo Hitchcock, Pratiche Editrice

3 commenti

Anonimo ha detto...

Grande libro!!! Da divorare con avidità! Hitchcock per me è uno dei grandi miti e geni della storia!!

Ale55andra

Luciano ha detto...

Una grande lezione di cinema!

Roberto Fusco Junior ha detto...

Ale55andra, Un libro che ogni tanto tiro fuori per rilleggerne parti a caso.
Luciano, un film incredibile. Forse il più discusso in assoluto di tutto il cinema.