Breaking News

Shutter Island di Martin Scorsese



Per la prima volta Martin Scorsese, da sempre affascinato alla pazzia in tutte le sue sfumature, ambienta un film in un manicomio criminale (la Shutter Island del titolo) dove si trova Teddy Daniels (Leonardo Di Caprio), un investigatore intaricato(si) di indagare sulla scomparsa di una paziente. Insieme al collega Chuck (Mark Ruffalo) inizia la ricerca e conosce così i due direttori dell'ospedale Cawley (Ben Kingsley) e Naehring (Max von Sydow) e qualche ricoverato. Daniels e Chuck non fanno progressi, per ostruzionismo da parte dei dottori, perché Daniels soffre di emicrania e ha strani incubi su sua moglie morta anni prima per un incendio causato da un folle ricoverato un tempo lì.


Thriller dalle venature horror, Shutter Island la dice lunga sulla bravura di Scorsese nello scegliere sempre sceneggiature in sintonia con la sua poetica. Dopo i vari Travis Bickle, Jake La Motta, Tommy De Vito, Max Cady, Bill Cutting, Howard Hughes, se ne aggiunge un altro ancora una volta tra due mondi che comunicano più di quanto si possa credere. Che sia fuori o dentro le carceri, che avvenga tra stati di allucinazione e lucidità, o con bruschi passaggi tra umori diversi, tutto il cinema di Martin Scorsese tratta anche di questo, di personaggi in sospeso, solitari, incompresi, violenti, spesso autolesionisti, spesso costretti a ricrearsi un mondo tutto loro che possa trionfare sull'altro.


Shutter Island è un film compatto, che cattura anche se ne intuiamo il finale, merito anche di una regia come al solito da urlo. Sono di parte, davanti a un film di Martin Scorsese divento cieco e non ragiono più.

3 commenti

Nana ha detto...

Salve! Scusa se salto così dal nulla ma sono una nuova blogger. Bazzico tra forums e blogs ormai da quasi un decennio e a fine febbraio ho deciso di aprirne uno tutto mio.
Mi chiedevo se magari ti sarebbe interessato un'affiliazione con il mio blog:
http://tystnaden-silenzio.blogspot.com/
Scusa se faccio pubblicità "occulta" ma sono piuttosto inesperta nel campo quindi spero di non averti dato fastidio.
Fammi sapere che ne pensi, ciao!

Roberto Fusco Junior ha detto...

A occhio e croce ne abbiamo di affinità! Ti aggiungo all'elenco dei link

Anonimo ha detto...

Grande, grandissimo, straordinario film!!! Torniamo ad essere d'accordo per questo che per me è un ulteriore capolavoro scorsesiano!

Ale55andra