Breaking News

Lo sai che i papaveri di Marcello Marchesi e Vittorio Metz

Il film è quello che è, ed è un vero peccato perché l’idea di base è buona, molto buona: una persona che ha una doppia personalità, e che per averla non ha bisogno di trattamenti chimici, di soluzioni alla Dottor Jekyll/Mr Hyde.
Per il serissimo professore di latino Gualtiero, fidanzato con una casta e serissima professoressa di scienze con la quale si saluta stringendole la mano (chissà perché mi è venuto in mente quello tra Vincent Gallo e Christina Ricci in Buffalo ‘66), basta addormentarsi per trasformarsi in Walter un donnaiolo frequentatore del night club “I tarocchi”. Gualtiero, chiaramente, non sa niente della sua doppia vita, non si spiega come mai durante il giorno si senta sempre stanco. A rovinare i piani di Walter ci penserà una studentessa di Gualtiero, Pierina (Anna-Maria Ferrero), innamoratasi a prima vista di questo integerrimo insegnante. Equivoci immaginabili, gag tutto sommato scontate, eppure grazie al protagonista Walter Chiari, capace di improvvisare sul nulla per ore, tutto scorre piacevolmente. Gualtiero una volta scoperta la sua doppia natura, si ritrova contro fidanzata e preside della scuola ma soprattutto capisce anche di essere uno scomodo testimone dei loschi traffici di droga legati al locale notturno.
Antenato italiano di Tyler Durden tutto sommato da riscoprire, happy end come da copione.

Resto del cast: Raimondo Vianello, Franca Rame.

2 commenti

dottorbenway ha detto...

minchia, che chicca che hai reperito...:)

Roberto Fusco Junior ha detto...

Robetta fatta a modo...:)